IMPIANTO TLR

Un passo avanti
verso la transizione ecologica

L' impianto di teleriscaldamento, progettato con una potenzialità di 32,5 MW, produce energia termica sotto forma di vapore e acqua calda. Il grande vantaggio della rete TLR è la produzione di energia in un’unica centrale termoelettrica con indiscutibili benefici ambientali. La rete veicola vapore per il funzionamento degli impianti del sito produttivo e acqua calda ad alta temperatura ad utenze civili e industriali.

Scheda impianto di teleriscaldamento

Parametro Valore
Potenza termica acqua a 90°C per utenze civili e industriali 7,5 MW termici
Potenza termica vapore a 140°C per usi industriali 25 MW termici
Rete di tubazioni 1.200 m
Energia termica rinnovabile prodotta da biomasse

Il funzionamento dell'impianto

La centrale termoelettrica di Enomondo, alimentata con vinacce esauste, potature della manutenzione del verde, CSS e sovvalli, produce vapore ad alta pressione (50 bar) e temperatura (480 °C). Questo vapore alimenta una turbina in grado di generare fino a 13,7 MW di potenza elettrica con un grado di rinnovabilità medio pari a circa il 65%.
 
Una parte del vapore, a 3,5 bar e 140 °C, viene spillato dalla fase intermedia della turbina e raggiunge la centrale di teleriscaldamento. Viene impiegato tal quale per la copertura del fabbisogno termico di processo dello stabilimento di Caviro Extra, oppure utilizzato per la produzione di acqua calda a 90 °C, alimentando diverse utenze industriali, artigianali e domestiche attraverso una rete di tubazioni che si estende per oltre 1.200 m.
 
 

La rete urbana di teleriscaldamento

Diverse utenze civili, artigianali e industriali sono state allacciate all’impianto di teleriscaldamento, tra cui la nota scuderia di Formula 1 Alpha Tauri.

Ogni fornitura è dotata di contatori di ultima generazione, con letture disponibili in tempo reale mediante il portale web. Una scelta che permette agli utenti di monitorare i consumi e ad Enomondo di  controllare puntualmente le sottostazioni, così da intervenire in tempi rapidi in caso di anomalie.

Significativi sono i benefici ambientali apportati dalla centrale di teleriscaldamento a cominciare dai combustibili utilizzati. L’energia termica, infatti, è prodotta da scarti con un duplice vantaggio: la riduzione di costi  e la mitigazione degli impatti ambientali rispetto all’impiego di altre fonti. In particolare, gli scarti sono costituiti prevalentemente da materiali rinnovabili,  riducendo le emissioni climalteranti.  

Torna in alto